ChateXpert
I nostri servizi di Community: videochat, forum, registrazione, ricerca prfili con foto.

chat
videochat
ingresso Community
ricerca profili
il mio profilo
registrati
forum
fotoguestbook
regolamento
siti amici

Servizi gratuiti per Webmasters

crea la tua chat
Login Webmaster
free forum
free guestbook
free newsletter
help-faq

Servizi professionali per le aziende.

LiveHelp chat
premium chat
Community engine
referenze
chi siamo
dicono di noi
assistenza online


34.394 ragazze in chat
51.592 ragazzi in chat
80.183 webmasters
45.314 chat rooms



Segui Chatexpert su Facebook!

Home » Forum » I vostri INCONTRI ??? » la bandiera calpestata


 
I vostri INCONTRI ???
blade
Inviato il 27/01/2011 14.40.37
  Bisogna recuperare un’etica dei valori che sia patrimonio di tutti gli italiani che hanno a cuore il paese e vogliono il bene comune.

Punto primo bisogna avere il senso dello Stato e delle Istituzioni, chi manca di rispetto alle istituzioni deve dimettersi senza se e senza ma perché le istituzioni sono la bandiera di un paese rappresentano il paese stesso
Mancare di decoro significa mancare di rispetto alle istituzioni e alla carica istituzionale che si ricopre ed è come calpestare la bandiera e sputare addosso al paese.
Gli italiani devono avere il senso delle istituzioni e pretendere dai loro rappresentanti rispetto per esse.

I politici passano le istituzioni democratiche rimangono. nessun politico è indispensabile.
A un politico ne succede un altro. la politica e le elezioni non sono una partita di calcio non si vince il campionato, ma si vince o si perde tutti. Siamo tutti italiani, il bene del paese viene prima del partito.

Quindi si partecipa alle elezioni non come nemici ma come avversari che si rispettano e fanno delle proposte e sarà il paese in base a quelle proposte a scegliere chi governerà e chi starà all’opposizione a controllare e ad aiutare con proposte dai banchi dell’opposizione il governo a fare le leggi che servono a tutti, all'Italia.

Dunque chiunque voglia esasperare radicalizzare lo scontro deve essere messo in minoranza.
Siamo tutti italiani di destra di sinistra di centro e vogliamo tutti il bene del paese, per cui nn siamo nemici nè dobbiamo farci la guerra, quei tempi sono finiti, rilassiamoci e cominciamo a ragionare sulle proposte e sui risultati conseguiti.

(La senatrice leghista che fa la vicepresidente al senato deve togliere quella rosa verde dal suo petto quando è in carica. Quel gesto simboleggia un evidente disprezzo delle istituzioni. Anche gli altri politici devono darsi una regolata le istituzioni sono il principio cardine di un paese, la bandiera. Quindi nn parlo solo del premier.)

l'unità d'Italia non si discute.

La magistratura, il terzo potere dello stato, non si tocca, e deve essere messa in grado di svolgere autonomamente la sua funzione di scoprire e punire le violazioni della legge senza impedimenti ( alla domanda volete le intercettazioni? gli italiani devono rispondere sì, non abbiamo nulla da nascondere se le intercettazioni aiutano la magistratura a fare pulizia nel paese non devono essere messe in discussione).
I politici che vengono raggiunti da avvisi di garanzia devono risponderne nelle aule dei tribunali e nn sottrarsi ai processi, e provare eventualmente la loro innocenza davanti ai giudici. le eventuali infrazioni da parte dei magistrati sono punite dalla legge stessa non dai politici.


Sul piano del costume: ci sono programmi in tv che sono contro il decoro della famiglia che è anch’essa una istituzione verso cui ognuno dovrebbe avere un assoluto rispetto, sono quelle trasmissioni dove si vedono ragazze italiane (e non) che si sputtanano in tv mancando di rispetto non solo alle loro famiglie e al loro nome ma al paese perché quello è un male esempio per tutto il paese che li guarda “inconsapevole”.

Gli italiani devono pretendere il rispetto delle donne in tv come in politica e nella vita. non è possibile amare le donne e rispettarle senza indignarsi davanti allo spettacolo indecente di come sono trattate in questo paese. Basta donne spogliate in tv basta usare il corpo delle donne come merce basta con la mercificazione dell’immagine della donna. Le donne vanno rispettate in primo luogo e loro stesse devono rispettarsi e non svendersi. Basta con donne che fanno carriera così, prostituendo la loro anima.

la società civile deve pretenderlo perché questo paese bisogna ricostruirlo dall’etica dei comportamenti che passa dal rispetto delle istituzioni fino a pervadere il costume sociale civile ed economico.

Bisogna recuperare il senso dello Stato e avere a cuore le sorti e il destino della nazione.

Questi sono solo alcuni dei temi essenziali da mettere a punto per il bene stesso del paese.

zimino
Inviato il 27/01/2011 15.01.17
  Blade non ci deludere smettila di copiare frasi di terzi ,
esprimi qui un tuo pensiero (se lo hai) usando parole tue, con il
copia non si ragiona su quello che si incolla, se usi parole
tue forse riesci a scrivere cose intelligenti e magari non
ce le fai passare come verita' assolute, lo dice pure Perela'
qui son solo pareri, da rispettare ma pareri non verita' assolute.

p.s. almeno per correttezza potresti citare anche la fonte.

blade
Inviato il 27/01/2011 16.24.46
  Altri punti dolenti: basta con i furbi, le tasse bisogna pagarle, le paghiamo tutti, ciascuno secondo il proprio reddito, e paghiamo tutti un po’ meno.
Basta con i condoni che rappresentano un paese poco serio dove la furbizia sembra pagare. basta premiare l'irresponsabilità. (ciò si ripercuote sulla nostra vita e impoverisce la nostra qualità della vita).

Basta cercare di imbavagliare l’informazione noi viviamo in una democrazia dobbiamo essere informati
Basta cercare di intimidire i giornalisti e chi fa informazione, basta con chi vuole chiudere le trasmissioni dobbiamo essere informati su ciò che accade è un nostro diritto fondamentale e inalienabile, i giornalisti hanno il dovere di informarci e se sbagliano sono sanzionati dalla legge. Come in ogni paese civile e democratico.

La prossima volta che qualcuno,chiunque sia, ordina di chiudere delle trasmissione, tutti devono insorgere, perché in un paese democratico non si può fare. È inaccettabile chiudere spazi di libertà di informazione.

Dobbiamo recuperare il concetto di responsabilità, chi sbaglia deve pagare a qualunque partito appartenga.
La corruzione la criminalità ogni tipo di prostituzione la devastazione antropologica del paese vanno combattute in questo modo ripristinando il concetto di responsabilità. È sull’etica della responsabilità che il paese deve ricostruire la sua unità e ritrovare la sua identità. Altrimenti sarà sempre un paese in balia dei furbi di turno.

(ciò significa che gli elettori devono pretendere una classe politica migliore ed essere meno di parte... l'italia è un paese ricco di cultura abbiamo la metà del patrimonio artistico mondiale abbiamo spiagge sole nei film stranieri l'italia viene spesso citata per la bellezza delle sua città del suo patrimonio culturale e aritistico, dobbiamo essere fieri dell'italia e dobbiamo pretendere di vivere meglio).

Io non credo che gli italiani che amano questo paese vogliano ancora prestare il fianco a coloro che lo umiliano con una politica irresponsabile, per cui bisogna cambiare sia a destra che a sinistra che al centro; e devono essere i cittadini a dare questo segnale di volontà di cambiamento e di responsabilità a chi li rappresenta nell’amministrazione pubblica. Voltando pagina definitivamente, per diventare un paese democratico moderno e civile.

zimino
Inviato il 27/01/2011 16.38.39
  Senza contare che poi copi sempre le stesse cose, quello che hai copiato
qui lo abbiamo gia' visto copiato in altri post, non fai prima a riesumare uno
dei vari post precedenti dove dici sempre le stesse cose?
dalle tue parti dicono monotono assai.

Piccola Janet
Inviato il 27/01/2011 17.50.39
  Da molto tempo...ogni volta che leggo i tristi,sconclusionati , artificiosi.."monologhi" di Blade..conosciuto come l'Antipaticissimo Poeta.e di recente battezzato anche con l'appropriato nome di Sommo Somaro...mi vengono delle coliche renali, mi sale la febre, il mio ciclo femminile viene alterato, e vengo letteralmente invasa da un senso di malessere fisico e psicologico...mista ad una fortissima antipatia.
Sono negata per la poesia ....però come per un atto esorcizzante e liberatorio ho sentito l'ispirazione di buttar giu questi versi....che ho pubblicato nel settore poesie ...ma sapendo che tanti non entrano in quel settore...ho ritenuto opporturno postare questa mia ispirazione liberatoria ed esorcizzante anche in un suo post.

Dedico questa mio incubo ,con sincera e sana antipatia, sotto forma di rima a Blade ..quasi come segno di riconoscenza al contrario del suo impegno nel pubblicare i suoi infernali "monologhi":

lodi ..lodi...lodi..
dice lo stolto
con un viso
che è l'altra faccia
della medesima medaglia.
è sempre lui
il solito Sommo Somaro
raglia e poi...
si auto incensa
in una triste , sola e desolante
celebrazione mistica
di se stesso
ingabbiato in una prigione mentale

Un asino..che ha tratti
sembra una iguana rossastra
con striature violacee
a tratti assume un aspetto
di un lombrico ideologico..
di un colore verde scuro
con striature color grezzo rame
e poi ancora
appaino nuovi aspetti
come di un pavone
che con un voce lasciva
e compiaciuta dice: IO SONO
di Biblica..memoria.
Si illude di essere un dio
ed è un mostriciattolo.

Mi appare
in fondo ad un corridoi scuro
con tutti i suoi aspetti
in un tutt'uno:
il Sommo Somaro
l'iguana,il lombrico,
il pavone...
un orrendo essere
di Kafkiana memoria

è nudo
vestito di una sola bandiera
rosso sangue nelle spalle
molliccio e grassoccio
con gli organi genitali
ridicolmente piccolissimi
le orecchie da asino
lo sguardo sornione
e auto compiaciuto
chiuso in una piccola cella -prigione.
che si è costruito da se medesimo
.dietro delle arrugginite sbarre.

Tutto e lindo e pulito
lui è pulitissimo
ma dalla sua pelle
emana direi quasi i trasuda un che di sudore
che sembra pus..
e mi sale un che di ribrezzo
e nausea..
scappo via....
è il suo pensiero
che emana fetore.
Mi urla con tono tracotante:
Sono l'unica coscienza libera !!!
Tutto il suo aspetto lo smentisce.

Orrore..orrore...orrore

************************************************************************+

Ciao a Tutti
piccola Janet
(sono una Fan di Poe)

Salve
Inviato il 27/01/2011 18.54.12
 
CITAZIONE (blade del 27/01/2011 14.40.37):


( alla domanda volete le intercettazioni? gli italiani devono rispondere sì, non abbiamo nulla da nascondere se le intercettazioni aiutano la magistratura a fare pulizia nel paese non devono essere messe in discussione)


giudico pessima l'abitudine di imporre le tue scelte e il tuo pensiero. non sai discutere.
la democrazia è discussione, diversamente c'è la dittatura. forse hai le idee confuse o non riesci ad esprimerti con libertà.

le intercettazioni servono, lo sappiamo tutti e più o meno tutti siamo d'accordo di non eliminarle, anzi. però in questi giorni ma in realtà da diverso tempo ormai, la questione si sviluppa sotto un altro aspetto delle intercettazioni, quello che secondo me è il più delicato...

...e quindi aggiungo qualche domanda: vi sta bene se le vostre conversazioni private, magari con i vostri famigliari o amici, dalle quali non si evince nessun reato, vengano pubblicate in tutti i giornali? compreso il vostro numero di telefono, il nome e cognome e nome e cognome di chi sta parlando con voi?

ok non avete nulla da nascondere, ma il principio della privacy dove lo mettiamo?
il principio della risevatezza delle comunicazioni personali dove lo mettiamo?
tanto vale che il postino si legga le lettere prima di consegnarle, si sa mai, magari i boss comunicano anche per lettera...

se in quelle vostre chiacchere non si ravvisa un reato o un tentativo di reato, vi pare normale che tutti debbano sapere non solo i uzzi vostri ma anche i dati personali,
che un'apposita legge in teoria garantisce ma che in pratica se ne fotte?

secondo me il solo fatto che non si abbia nulla da nascondere, non autorizza le procure a passare a chissà chi qualunque intercettazione, specie come è successo in questi giorni, con tanto di dati personali quando bastava il vecchio sistema delle inziali. già ma ormai la gente vuole sapere i nomi avrà pensato qualcuno, quindi chi se ne frega della legge sulla privacy.
chi se ne frega del segreto istruttorio. ma se la legge è uguale per tutti, gli atti di indagine non dovrebbero essere segreti per chiunque non sia addetto all'indagine?
ma sììììì tanto ormai qualche foglio, vuoi per un colpo di vento, vuoi per una corrente d'aria, può succedere che esca da qualche procura e finisca casualmente ai piedi di qualche giornalista (ma stanno sempre in giro per procure?).
suvvia non facciamone una questione di principio, mica muore nessuno.

e chi se ne frega del diritto di non essere etichettate come put... se nemmeno è iniziato il processo e quindi men che meno portato al termine del 3° grado. chi se ne frega della presunzione d'innocenza, meglio la presunzione di colpevolezza e allora viaaaaaaaaaa tutti in galera subito! dopo, con calma, si vedrà.
diversi mafiosi sono già usciti per la troppa calma di chi invece dovrebbe darci dentro, quindi stiamo tranquilli, anche se ci sbattono dentro pur da innocenti, avremo buone probabilità di uscire, ma con calma eh!

sempre secondo me, possono intercettare chiunque finché vogliono ma come già espresso, quello che ad esempio si dicono al telefono due morosi, deve stare dove la LEGGE prevede fino al termine di eventuali indagini, non sulle pagine dei giornali, specialmente se nella conversazione non sono ravvisabili reati contro la legge. anzi in tal caso nemmeno dovrebbero essere sul tavolo di una procura tal tipo di intercettazioni. abbiamo però visto, anche in tempi più remoti, che non sempre va così.

Anna 36
Inviato il 27/01/2011 20.20.16
  CITAZIONE (Salve del 27/01/2011 18.54.12):

CITAZIONE (blade del 27/01/2011 14.40.37):



CITAZIONE

Bravo Salve....concordo...è per questo che pur essendo di sinistra come formazione politica....e non volendo votare per la destra....mi astengo dal votare......è una vergogna sta Magistratura Democratica ( una branca della magistratura).....non succede in nessun paese del mondo (io ho vissuto negli Stati Uniti......e in altri paesi....è assurdo)
il segreto istruttorio che finisce in mano ai giornali......ancor prima del processo e certe volte gli indagati (di destra ma anche di sinistra ) che scoprono di essere indagati dai quotidiani prima ancora che arrivi l'avviso di garanzia . Che vergogna..! Che inciviltà giuridica! non succede in nessun paese democratico del mondo..!

In Italia son caduti due governi a causa dell'intervento improprio di "certa" magistratura :
uno di destra ( con Berlusconi) negli anni 90 e un altro di sinistra ( l'ultimo governo Prodi)....e in tutte e due le inchieste, gli imputati hanno saputo dell'avviso di garanzia attraverso i giornali (assurdo nelle democrazie moderne nord europee e nord americane..una cosa del genere non avverrà maiiiiii..)..poi quelle inchieste son finite in un nulla di fatto…però due governi espressioni della sacra volontà popolare che cadono per un intervento – azione impropria della Magistratura mi sembra molto ma molto preoccupante ( a Sinistra anche se “apparentemente” sono solidali con l’operato della magistratura..di fatto “dietro le quinte” sono molto ma molto preoccupati per questo potere che sta agendo per “conto suo”…e un domani potrebbe essere molto pericoloso..anche per un eventuale premier di sinistra…(per buttarlo giu userebbero gli stessi metodi). All’estero sono letteralmente “esterrefatti” ….(mi riferisco alla magistratura)
Negli Stati Uniti...un paese di 35O milioni di abitanti ....i sistemi investigativi...(FbI..etc etc) intercettano 10 volte meno che in Italia ..che ha 60 milioni (statistiche ufficiali non smentibili pubblicate dal New York Times.. uno dei giornali piu autorevoli a livello internazionale ( oltretutto di sinistra)

In tutto il mondo son divertiti per le pazzie sessuali di Berlusconi....( anche se non si trovasse un elemento di reato......è comunque uno stile di vita molto ma molto "discutibile"....anche se a me non piacciono i giudizi morali ...sulla vita sessuale perché sanno di ipocrisia....se dovessimo alzare il velo sulla vita sessuale delle persone in particolar modo quelle che si ergono a moralisti ..se ne scoprirebbero delle belle...)

da questo punto di vista..Berlusconi comunque è "indifendibile"....non si vive in quel modo a quell'età e con quella carica...

La mia visione di sinistra è una visione..di una sinistra...come il Partito Democratico Statunitense o i Laburisti inglesi............

quando sento gente di "sinistra"...che dice ancora cose del tipo: "servi del sistema..." "Servi del padrone..." i "padroni..." "giogo del padrone "....lessico di 40 anni fa......inorridisco!

Con gente che ragiona ancora in questi termini....la sinistra non solo non fa un passo avanti...ma (purtroppo) colerà a picco ancora di più.

al Poeta: come va con i disturbi mentali?....vedo che stai "insozzando" forum discussione e angolo poesie con il nik Perelà-Idiozia ....(contribuisci notevolmente anche nel "piccolo" a far calara a "picco" la sinistra...complimenti)

Invece di comportanti da persona intelligente...insozza tutto con l'idiozia mi raccomando.

Ho letto un post che diceva : mi volete tappare la bocca!...a me pare che qui al contrario lascino fare sin troppo…………
Certo che se sto Poeta è un ragazzo…chiedo scusa di certe considerazioni ( è comprensibile…a quell’età e normalissimo “procedere”in un certo modo….se è uno che ha superato i 26 anni….beh…Mamma mia che orroreee………


[Modificato dal moderatore il 27/01/2011 alle 20.22.00]

Anonima
Inviato il 27/01/2011 20.53.28
 
CITAZIONE (blade del 27/01/2011 14.40.37):

Sul piano del costume: ci sono programmi in tv che sono contro il decoro della famiglia che è anch’essa una istituzione verso cui ognuno dovrebbe avere un assoluto rispetto, sono quelle trasmissioni dove si vedono ragazze italiane (e non) che si sputtanano in tv mancando di rispetto non solo alle loro famiglie e al loro nome ma al paese perché quello è un male esempio per tutto il paese che li guarda “inconsapevole”.



Caspita che moralizzatore sto Sommo Somaro !
Manco il Cardinal Bagnasco può far di meglio!!


Ma vaaa....che fai adesso ti metti a fare l' educatore casto bacchettone e benpensante...che si amazza di pippe!!!


domandina: qualche filmentino porno te lo guardi....? a umma a umma....

blade
Inviato il 28/01/2011 13.29.14
  Un paese che non ha rispetto delle sue istituzioni è un paese distrutto crollato devastato che chiunque può ledere nella sua dignità.

I segni sono eloquenti: sono importanti i simboli, rappresentano in maniera lampante quello che accade. La leghista che nn toglie la rosa verde dal petto quando svolge la sua funzione di vicepresidente del senato riassume un chiaro segno di disprezzo delle istituzioni e dello stato di incuria in cui versa il paese.
Quando svolge quella funzione deve togliere quel simbolo che rappresenta il suo partito nn il paese

Perché in quella funzione deve essere al di sopra delle parti e rappresentare la nazione.
E dovrebbero essere gli stessi politici del pdl a pretendere che tolga quel simbolo. Ma evidentemente ciò non accade perché se ne fregano tutti del rispetto delle istituzioni. E questo succede quando in parlamento fai eleggere gente che nn sa niente e che non ha alcun merito per stare lì. Questo accade quando c’è il caos quando nn c’è piu’ ordine non c'è piu' autorevolezza nè una guida responsabile e il rispetto delle regole viene meno. Ovvero quando un paese è collassato nella dignità.

Noi siamo tutti immorali(cioè sbagliamo tutti, siamo fallibili) quando sbagliamo, ma l’immorale è uno che riconosce la morale che ha violato, e nel riconoscerla si pente dell’errore commesso e si reintegra nella sua dignità di persona.
L’amorale invece è uno che nn riconosce alcuna morale, quindi nn si pente ma persevera nell’errore

Errare è umano perseverare e diabolico proprio questo vuol dire: l’uomo che sbaglia ma lo riconosce rimane integro
Ma chi nn riconosce i suoi errori diventa diabolico poiché persevera nell’errore senza mai volerne rispondere né dare conto, come un dio al di sopra della legge e dell’etica.

Ed è per questo che noialtri che siamo immorali(cioè gente che è soggetta all’errore ma riconosce i suoi sbagli e se ne assume le responsabilità) abbiamo il dovere di ricondurre alle sue responsabilità chi non vuole dare conto delle sue azioni, per il suo stesso bene, affinché possa rinsavire e riconoscere i suoi sbagli.

Voglio dire quelli che si indignano e che vogliono che il premier risponda delle sue azioni non gli vogliono male, ma vogliono riportarlo alla ragione (laicamente parlando) o alla redenzione( religiosamente parlando)
i suoi veri nemici sono coloro che lo sostengono e lo spingono a continuare nell’errore, divenendo così suoi complici nella rovina.

Ed è per questi motivi (e per l’esempio di vita che rappresenta che non ha niente a che vedere con Cristo e il cristianesimo) che proprio nn riesco a realizzare come un cristiano che ha fede in Cristo possa votarlo.

Cristo disse: nn giudicare perché sarai giudicato, e chi nn ha peccato scagli la prima pietra; però poi alla maddalena disse: va e nn peccare piu’, e lei rinsavì e si redense.


nn si tratta di giudicare ma si sollecita la responsabilità. siamo soggetti all’errore e per questo ognuno deve rispondere e dare conto delle sue azioni, specialmente chi amministra una nazione.

Anonima
Inviato il 28/01/2011 14.08.37
  CITAZIONE (Salve del 27/01/2011 18.54.12):

CITAZIONE (blade del 27/01/2011 14.40.37):




giudico pessima l'abitudine di imporre le tue scelte e il tuo pensiero. non sai discutere.
la democrazia è discussione, diversamente c'è la dittatura. forse hai le idee confuse o non riesci ad esprimerti con libertà.

CITAZIONE

vedendo le idiozie che scrive...si puo dire tranquillamente: ha un muro di berlino nella scatola cranica.....: un residuo di comuniscmo!

cadrà anche questo muro..........(è nelle cose, nella logica , nella storia...)




[Modificato dal moderatore il 28/01/2011 alle 17.57.40]

2  3 


 



Tutti i diritti sul sito, sui servizi e sui software di questo sito sono di proprieta' di SOSTANZA® Web Services & Intranet Tools.
E' vietata la riproduzione, la duplicazione, il reverse engineering e l'uso di chat-client non autorizzati. privacy e cookie policy






Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social e per analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Ulteriori dettagli    CONSENTI